Reborn banner

Il progetto utilizza la tecnica del Silent Play e mette a sistema due spettacoli che verranno proposti negli stessi territori, con due angoli d’osservazione diversi, uno “da terra” e uno “dall’alto”.

Silent War conduce il pubblico nei luoghi della Grande Guerra attraverso l’esperienza di vita dei soldati di entrambi i fronti coinvolti nel conflitto. La storia viene raccontata in cuffia al pubblico, mentre percorre a piedi alcuni dei percorsi nei territori colpiti 100 anni fa dalla Grande Guerra (e 100 anni dopo da Vaia).

Silent Fly racconta un altro tipo distruzione, quella generata dal cambiamento climatico e dall’impatto che l’uomo sempre di più sta innescando nei territori in cui abita. La storia raccontata parla dei boschi, delle popolazioni che abitano quei territori antichi e che sono state toccate dall’evento, dell’origine e del perchè della tempesta, della resilienza, della collaborazione e della rinascita. La collaborazione con i piloti del Montegrappa Tandem Team consentirà di partecipare allo spettacolo indossando le cuffie in volo insieme ai piloti, mentre si sorvolano i boschi colpiti dal “ventomoto” in parapendio biposto.

Scopri il progetto